Cristiana Pumpo


Nata a Latina, vive e lavora a Roma. Giornalista professionista, lavora presso la Redazione Centrale dell’Ufficio Stampa di Roma Capitale dal 2005, dopo numerose esperienze in diverse testate giornalistiche. È componente della Fondazione Cutuli Onlus, nata in memoria dell’inviata del Corriere della Sera, e dal 2010 fa parte della Giuria del Concorso Giornalistico Roma per Roma “Ilaria Alpi”, organizzato dall’Associazione Stampa Romana e Roma Capitale.
Dal 1996 scrive per il quotidiano La Stampa. Ha pubblicato articoli sul quotidiano La Repubblica nell’inserto Affari e Finanza. È co-autrice delle guide storiche "Latina, la città e il suo territorio" e "Latina, città del Novecento".
Da qualche anno si dedica all’approfondimento delle tematiche legate al viaggio con particolare attenzione alle tradizioni locali e alla memoria orale, interessandosi, inoltre, di giornalismo autobiografico.
Nel 2010 ha vinto il “Premio giornalistico Cetona”. Svolge attività di docenza su tecniche del giornalismo e della comunicazione istituzionale.

Mostra: Lista / Griglia
Mostra:
Ordina per:

Queste pagine raccontano la storia di una giovane donna che ha tradotto i giorni della sua vita in passione. Raccontano la determinazione, l’inquietudine, la curiosità, il rigore e gli affanni di chi decide, spesso contro la mentalità corrente, che il corso della vita debba rispondere solo alle ragioni del proprio sentire.
Queste pagine raccontano la storia di Maria Grazia Cutuli, inviata del Corriere della Sera, uccisa a 39 anni in Afghanistan nel 2001, mentre faceva il suo lavoro, lungo la strada che da Jalalabad porta a Kabul.
Completano il libro un vasto apparato fotografico, testimonianze e molti appunti e lettere inedite di Maria Grazia messe gentilmente a disposizione dalla Fondazione Cutuli che promuove la pubblicazione di questo libro.

5,00€

Queste pagine raccontano la storia di una giovane donna che ha tradotto i giorni della sua vita in passione. Raccontano la determinazione, l’inquietudine, la curiosità, il rigore e gli affanni di chi decide, spesso contro la mentalità corrente, che il corso della vita debba rispondere solo alle ragioni del proprio sentire.
Queste pagine raccontano la storia di Maria Grazia Cutuli, inviata del Corriere della Sera, uccisa a 39 anni in Afghanistan nel 2001, mentre faceva il suo lavoro, lungo la strada che da Jalalabad porta a Kabul.
Completano il libro un vasto apparato fotografico, testimonianze e molti appunti e lettere inedite di Maria Grazia messe gentilmente a disposizione dalla Fondazione Cutuli che promuove la pubblicazione di questo libro.

12,00€
ali&no editrice snc - Strada Trasimeno Ovest 165/C5 - PI e CF 02189170547
Powered by We Network