Elena Macellari


Nata in Umbria, vive e lavora in Veneto. Laureata in Scienze Agrarie ha conseguito il dottorato e lavorato al Consiglio Nazionale delle Ricerche a Perugia e a Milano. Ha pubblicato articoli su riviste nazionali ed estere, monografie sull’analisi territoriale e paesaggistica, l’impatto ambientale e le agrotecnologie. Dal 2001 è libera professionista e si occupa di composizione di giardini e di agricoltura. Cura iniziative culturali, convegni, seminari e spettacoli musicali a sostegno di progetti agricoli con l’associazione Agronomi Senza Frontiere. Si occupa di formazione e divulgazione in tema di giardini e orti didattici. Nel 2009 ha realizzato un orto didattico ispirato all’Orto botanico patavino. Presiede l’ Associazione Giornalisti e Amici del Verde - Veneto e cura mostre floricole. Scrive sulla rivista www.verdetellus.it. Ha collaborato con le riviste Estimo e Territorio e Arketipo per Sole 24 Ore. Ha pubblicato per Ali&no: Giardinieri ed esposizioni botaniche in Italia (1800-1915). Da qualche anno si dedica allo studio delle donne naturaliste, botaniche e alle viaggiatrici con interessi scientifici tra XIX e XX secolo.

Mostra: Lista / Griglia
Mostra:
Ordina per:

Spigolando vecchie annate di bullettini e riviste, frugando in biblioteche e archivi, questo libro rintraccia e fa rivivere l’opera di centinaia e centinaia di giardinieri, collezionisti, pepinisti, vivaisti per troppo tempo dimenticati. Eppure il loro lavoro è stato prezioso e può rivelarsi ancora oggi fondamentale nel restauro dei giardini storici italiani. Insieme ai loro nomi riprendono vita le antiche Società di Orticoltura e quelle di Mutuo Soccorso, ma anche la folta schiera degli “amatori di flora”, appassionati collezionisti di piante che, a volte prim’ancora degli orti botanici, ottenevano dagli esploratori le rarità scoperte in terre lontane. Un viaggio dettagliato nelle città italiane per rintracciare le grandiose mostre orticole, le occasioni per competizioni floreali, premiazioni, esibizioni di vegetali rarissimi - molti provenienti da climi tropicali e ospitati in grandi serre - in un vero e proprio “delirio dell’esposizione” che ha caratterizzato un’epoca, quella tra Ottocento e Novecento, e uno stile, il liberty, che ne ha segnato il gusto estetico.

19,00€

Di Eva, madre dello scrittore Italo Calvino, e dei suoi lunghi viaggi, soprattutto a Cuba e in Messico, raccontano le pagine autografe, le intime riflessioni e gli scambi epistolari mai pubblicati prima e provenienti da carteggi e collezioni private, in un’epoca (l’inizio del Novecento) in cui rarissime sono le figure di donne italiane che si sono dedicate con tanta assiduità alla causa della ricerca e della divulgazione scientifica.
Eva è stata una donna che dal giardino, e più complessivamente dalle consuetudini, uscì spesso, e per lidi lontani. Tessitrice di competenze attraverso gli oceani, scienziata rigorosa quanto attenta agli aspetti sociali del proprio lavoro, si prendeva però il tempo per dire a una bambina: “Vieni, ti faccio vedere una chimera…”. (C. Sereni)

5,00€

Di Eva, madre dello scrittore Italo Calvino, e dei suoi lunghi viaggi, soprattutto a Cuba e in Messico, raccontano le pagine autografe, le intime riflessioni e gli scambi epistolari mai pubblicati prima e provenienti da carteggi e collezioni private, in un’epoca (l’inizio del Novecento) in cui rarissime sono le figure di donne italiane che si sono dedicate con tanta assiduità alla causa della ricerca e della divulgazione scientifica.
Eva è stata una donna che dal giardino, e più complessivamente dalle consuetudini, uscì spesso, e per lidi lontani. Tessitrice di competenze attraverso gli oceani, scienziata rigorosa quanto attenta agli aspetti sociali del proprio lavoro, si prendeva però il tempo per dire a una bambina: “Vieni, ti faccio vedere una chimera…”. (C. Sereni)

12,00€
ali&no editrice snc - Strada Trasimeno Ovest 165/C5 - PI e CF 02189170547
Powered by We Network